Poesie Italiane Poesie Bellissime Poesie sull'amore Poesie sull'amicizia Poesie sulla vita Poesie per bambini Poesie Neruda Poesie d'autore Poesie da dedicare
 

  Poesie e Poeti Home Page Poesia Il passato dei vecchi... di Giuseppe Gibilisco

 

Poesia & Poeti...
Poesie Bellissime
Poesie Italiane e non



  Menù Poesie & Poeti
 

  Partner


Fai Click e vieni su SitoFelice.it, la migliore soluzione per la creazione del tuo sito web


RomaTVB, vuole bene a Roma... fai click! Vieni anche tu!



 

IL PASSATO DEI VECCHI..., poesia di GIUSEPPE GIBILISCO

 

Commenta Commenta la Poesia    


IL PASSATO DEI VECCHI...


Il passato dei vecchi
è come un'oasi nel deserto.
L'oggi e il domani
sono il loro Sahara.
Per questo disperano del futuro
e subiscono il presente
per questo si rivolgono al passato.

(Categoria: Vecchiaia - Poeta: Giuseppe Gibilisco )
Inviato da Giuseppe Gibilisco   Invia la Poesia ad un amico   Vota la Poesia. Media voti attuale (0)

Aforisma Precedente
Aforisma Successivo



commenti poesia IL PASSATO DEI VECCHI... I vostri commenti alla poesia: IL PASSATO DEI VECCHI...


commenta poesia IL PASSATO DEI VECCHI... 08/10/2013
Gibilisco sarebbe stato un grande poeta (lo è per noi) se non fosse vissuto a Siracusa
giuseppe guarraci


commenta poesia IL PASSATO DEI VECCHI... 23/03/2014
Io, da studentessa delle Scienze Sociali che sono, ritengo di avere le capacità e le conoscenze, per poter commentare questa poesia. Il poeta ha centrato appieno l'emozione interiore della maggior parte degli anziani che si trovano su questo mondo. La nostra società, sempre più in via di sviluppo e propensa ad accingersi a nuove scoperte, a nuove tecnologie.. non si chiede più di cosa ha bisogno l'anziano, ma solo di cos' ha bisogno il progresso,il ragazzo giovane. La vecchiaia è un argomento che si affronta molto raramente, sia dai giovani che dagli anziani. è verissimo : "il passato dei vecchi è come un oasi nel deserto" In questo mondo gli anziani si sentono spazzatura, si sentono inutili , oltrepassati da ciò che è il rinnovo. Un tempo, e oggi in alcune culture giudicate "del terzo e quarto mondo", l'anziano era il saggio, se si aveva bisogno di consigli si andava dagli anziani, erano loro ad avere la conoscenza su PIU' cose perché avevano vissuto di PIU', oggi non è così la persona anziana è quasi giudicata come spazzatura, si ha paura dell'anziano perché si ha paura della morte. La tecnologia, la scienza oggi sa molto più di tutti gli anziani, quella che può essere considerata come "la nuova religione della cultura occidentale". Per queste ragioni, non possiamo lamentarci se il "vecchio" si rifugia nel passato, è normale, non si sente più utile, si sente un reietto. le novità ("il sahara") lo escludono totalmente. Credo che sia un buon argomento di cui discutere, ma si nota, anche dalle poche poesie dedicate a quest'argomento, che purtroppo la società occidentale ha PAURA della vecchiaia perché è l'ultimo passo prima di arrivare alla fine di tutto.
Giulia Bucci





Lascia un commento...

Nome
(obbligatorio):
Email
(obbligatoria, non verr mostrata):
Commento
(obbligatorio):
 






 
Poesie & Poeti
Solo la Poesia ispira Poesia...

Network: PoesieePoeti.it | Apoftegma.it
powered by SitoFelice.it
I Can Always Make You Smile

Informazioni | Contatti | Indice
 
 

 Informazioni legali | Termini e Condizioni | Privacy | Cookies

© 2000 - 2015 SitoFelice.it - Creazione Siti Web - Roma